Sample image Sample image Sample image Sample image Sample image    66 

Abitare il Paese - La cultura della domanda In evidenza

Al termine dei lavori del Congresso Nazionale degli Architetti, il C.N.A.P.P.C. ha presentato, in collaborazione con la Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi, un’azione di co-progettazione territoriale in tutte le Regioni italiane, partendo dall’idea che le persone e, tra queste, per primi i bambini e i ragazzi, siano al centro del progetto “Abitare il Paese”.

Questo implica una grande responsabilità sociale nell’attivare politiche e processi in grado di assicurare la qualità dell’abitare e di valorizzare, in modo sempre nuovo e sostenibile, le risorse ambientali, culturali e soprattutto umane che compongono la città.

  1. IL PROGETTO:

    Il progetto si avvale dell’esperienza di Reggio Children consolidata con il progetto “Fare Scuola” rivolto agli Istituti Comprensivi ma si rivolge anche agli Istituti Superiori che verranno individuati, in sinergia con gli Ordini Provinciali, sulla scorta delle esperienze già maturate in diverse realtà italiane.

    Partendo dalla conoscenza dei territori, delle scuole e dei docenti, verranno selezionate 35/40 scuole (Istituti Comprensivi e Superiori) in tutte le regioni italiane, includendo alcune città metropolitane ed aree interne, zone periferiche ed aree di particolare complessità.

    L’azione coinvolgerà oltre 3000 bambini e ragazzi, i loro insegnanti, i dirigenti scolastici, i tutor (n. 2 architetti per ogni realtà territoriale), gli Ordini Provinciali di riferimento e le comunità locali.

  2. GLI ISTITUTI SCOLASTICI:

    Gli istituti scolastici selezionati sono quelli che nel progetto di Reggio Children “Fare Scuola” si sono dimostrati più reattivi e in cui sono stati raggiunti i migliori risultati, tra questi figurano La Scuola primaria Statale “G. Falcone – Istituto Comprensivo L. Pirandello e la Scuola dell’Infanzia “F. Morvillo – Istituto Comprensivo L. Pirandello” di Taranto.

  3. I TUTOR:

    I tutor dovranno garantire una disponibilità complessiva di circa 10÷12 giorni (max.) per il progetto, più eventuali incontri a distanza e dovranno partecipare al corso di preparazione che si svolgerà secondo quanto indicato nel programma (ancora in via di definizione) allegato.

    Al fine dell’individuazione dei tutor saranno valutati i seguenti requisiti:

    • grande capacità di ascolto;
    • esperienze maturate nel mondo della scuola e, in particolare, con studenti nelle fasce di età 3÷13 / 14÷18;
    • capacità di comunicazione con l’arte ed i linguaggi;
    • capacità di lavorare in gruppo ed in modo interdisciplinare;
    • capacità di mettersi in gioco;
    • interesse e capacità a lavorare con bambini, ragazzi e insegnanti;
    • grado di sensibilità ai temi del progetto;
    • capacità di coinvolgimento;
    • capacità di condivisione pensieri ed esperienze.
  4. PROGRAMMA ATTIVITÀ:

    Il progetto prevede una formazione iniziale per i professionisti/tutor, la successiva attivazione dei tavoli di lavoro territoriali, lo sviluppo del progetto attraverso due/tre incontri da tenersi nel corso dell’anno scolastico 2018/2019, per concludere il percorso con la fase finale di restituzione (giugno 2019).

    1. Corso per i Tutor:
      Durata: tre giorni consecutivi ( 8 – 9 – 10 novembre 2018); Luogo: Reggio Emilia
      Partecipanti per ogni provincia individuata: due architetti-tutor (uno di maggiore esperienza e uno più giovane) selezionati tra una rosa di candidati proposti dagli Ordini; un rappresentante dell’Ordine Territoriale di riferimento (Presidente o suo delegato). Il corso coinvolgerà, in totale, circa 60 persone (40 tutor +20 rappresentanti degli Ordini).
    2. Sviluppo del progetto:
      Parallelamente all’attivazione del corso di formazione per i tutor, verrà avviato il coinvolgimento degli Istituti scolastici; Reggio Children si sta attivando con l’invio di una comunicazione informale, agli Istituti Comprensivi selezionati, per una preventiva verifica dell’interesse a partecipare al progetto. Nei prossimi giorni il CNAPPC e Reggio Children trasmetteranno a tutti gli Istituti selezionati una nota congiunta illustrativa del progetto, con formale richiesta di adesione.
    3. Fasi di sviluppo del progetto:
      Fase di kick off Novembre 2018: apertura dei tavoli territoriali (tutor, insegnanti, alunni/studenti). Dicembre 2018: incontro plenario a Roma presso la sede del CNAPPC, dei tutor e dei delegati territoriali degli Ordini coinvolti, per un primo confronto tra le diverse esperienze e per la definizione dei dettagli del progetto. Attività nelle scuole Le attività verranno pianificate a cadenza bimestrale nella seconda parte dell’anno scolastico 2018-2019 a partire dal mese di gennaio.
    4. Evento conclusivo:
      Prima della chiusura dell’anno scolastico verrà realizzato un grande evento conclusivo finalizzato alla presentazione dei risultati del progetto. I territori coinvolti saranno protagonisti di questo momento di sintesi, cui seguiranno iniziative e una mostra multimediale itinerante in tutte le Province interessate dal progetto. Una pubblicazione di racconto dell’esperienza diventerà la testimonianza del cammino fatto e si porrà come base ideale per gli sviluppi futuri.

Gli iscritti interessati dovranno inviare la propria candidatura, corredata dal relativo Curriculum Vitae, entro Giovedì 27 settembre 2018, alla Segreteria dell'Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Taranto all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sarà cura del Consiglio Nazionale A.P.P.C. effettuare la selezione di n°2 tutor per ogni territorio coinvolto.

 

 

Recapiti

  • Via Monsignor Blandamura 10 - 74121 (TA)
  • Tel: +(39) 099 770 7040 - Fax: +(39) 099 770 1251
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.